Logo Parrocchia Sacro Cuore Don Tonino

VISITA ALLE FAMIGLIE IN QUARESIMA E DOPO PASQUA

UNITA’ PASTORALE BELLARIA – SAN MAURO MARE

Parrocchie Sacro Cuore – Santa Margherita – Santa Maria Goretti

VISITA ALLE FAMIGLIE

IN QUARESIMA E DOPO PASQUA

Carissimi fratelli e sorelle vi annunciamo una novità !
La tradizione della visita alle famiglie nella chiesa è molto antica, quanto il Vangelo e le prime comunità cristiane.

Gesù inviando i suoi discepoli nel mondo, li esortava ad entrare nelle famiglie dicendo:<< Quando entrate in una casa dite:”Pace a questa casa“! Già ai tempi di San Paolo la comunità cristiana si radunava nelle case.

Noi vogliamo continuare questa bella tradizione ma renderla più significativa e coinvolgente. Ridurre questo momento ad un tocca e fuggi del prete bagnando i muri ci sembra poco evangelico.

Vorremmo che questo incontro fosse un occasione di annuncio della speranza cristiana portata da Gesù morto e risorto per la nostra salvezza. Un opportunità missionaria, di proposte di vita e di fede.

Ora con tre parrocchie unite, Bellaria monte, Bellaria centro, San Mauro mare e due sacerdoti risulterà molto difficile raggiungere le oltre 5000 famiglie.

L’urgenza della missione e dell’evangelizzazione in un mondo che rapidamente cambia ci spinge a mettere a frutto i doni ricevuti dallo Spirito Santo nel Battesimo.

Le nostre comunità dispongono di oltre trenta laici che hanno ricevuto un ministero dal vescovo. Cioè un mandato preciso per essere nella liturgia e nella vita, testimoni e annunciatori dell’amore di Dio.

Non sono persone più brave di altre o più dotate, ma semplicemente si sono interrogate come servire il Signore un po’ più da vicino nella vita della chiesa.

Ecco allora il nostro desiderio:venirvi a trovare nelle case (d. Giorgio, ci.Claudio il diacono Doriano, i ministri istituiti: Accoliti, ministri della comunione e lettori ) per un breve momento di preghiera insieme ai componenti della famiglia. In questo modo condivideremo la passione per il gregge a noi affidatoci dal vescovo con fratelli e sorelle laici, per farci vicino a tutti.

Fateci trovare Il vangelo aperto sul tavolo, un cero acceso. Noi portiamo l’acqua benedetta, invocheremo insieme la benedizione del Signore e poi ci segneremo con quell’acqua per ricordarci che siamo battezzati, figli di Dio, fratelli e membri della chiesa.

Sarà un modo nuovo per conoscerci, e per aprirsi alle novità dello Spirito. Cercheremo di toccare tutti i quartieri delle tre parrocchie. Impiegheremo il tempo di Quaresima e dopo Pasqua.

Sappiamo che difficilmente si apre la porta agli sconosciuti. Il ministro avviserà qualche giorno prima presentando la sua visita con un foglietto e l’orario in cui si recherà nella via. Avrà una croce sul petto.

Sia i sacerdoti come i ministri non chiedono e pretendono alcuna offerta. Chi vuole sentirsi partecipe delle necessità della parrocchia lo può fare liberamente, lasciando l’offerta ai sacerdoti o ai ministri oppure portarla personalmente in chiesa.

Noi ringraziamo comunque e sempre dell’ospitalità e dell’attenzione che avrete a chi vi farà visita. E’ un fratello, una sorella che nella fede condivide le vostre gioie e i vostri dolori per presentarli al Signore nella preghiera quotidiana.

Don Giorgio. Don Claudio. il diacono Doriano e i ministri Istituiti

Liturgia

Vaticano

Il Santo del giorno