Logo Parrocchia Sacro Cuore Don Tonino

Rimini

1 gennaio 2018 51^ Giornata Mondiale della Pace  “Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace”

Anche quest’anno si terrà a Rimini, il 1° gennaio 2018 dalle ore 15 alle ore 18, per le vie del centro storico, la Marcia della Pace promossa dalla Diocesi di Rimini, in collaborazione con l’Associazione Musulmana A.C.V. (Associazione Culturale Valconca) e con il patrocinio del Comune di Rimini.

L’appuntamento è per il 1° gennaio 2018 con ritrovo e partenza dal cortile della Chiesa di San Nicolò, in via Ravegnani, alle ore 15.00. Dopo il cammino per le vie del centro cittadino con una breve sosta davanti alla chiesa di Santa Rita, la marcia prevede un momento di approfondimento in sala Manzoni e sarà conclusa da un breve intervento del Vescovo di Rimini

Marciando per le strade della città vogliamo fare nostre le parole che Papa Francesco ci ha donato nel messaggio della giornata:

Siamo consapevoli che aprire i nostri cuori alla sofferenza altrui non basta. Ci sarà molto da fare prima che i nostri fratelli e le nostre sorelle possano tornare a vivere in pace in una casa sicura. Accogliere l’altro richiede un impegno concreto, una catena di aiuti e di benevolenza, un’attenzione vigilante e comprensiva, la gestione responsabile di nuove situazioni complesse che, a volte, si aggiungono ad altri e numerosi problemi già esistenti, nonché delle risorse che sono sempre limitate.”

Come ogni anno la Marcia intende accendere i riflettori su un tema di respiro internazionale ed uno a livello locale. Per quest’anno si è pensato, come tema di respiro internazionale, ai profughi siriani in Libano e alla proposta di pace che è nata dalla loro disperazione, raccolta dai volontari dell’Operazione Colomba che vivono con loro e alla famiglia siriana arrivata a Coriano con i corridoi umanitari.

A livello locale, facendo nostro l’appello della giornata e pensando all’anno appena trascorso fermeremo l’attenzione sui migranti / rifugiati e sui Sinti. Questi temi vogliono aiutarci a riflettere sulla pace intesa come dialogo e accoglienza concreta e possibile che vanno praticati negli atteggiamenti quotidiani che ciascuno mette in campo: in famiglia, a scuola, sul luogo di lavoro, nel tempo libero.

La giornata farà da ponte con il 14 gennaio 2018 Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato dal titolo “Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati”.

Per chi lo desidera alle 18 il Vescovo Lambiasi celebra la Messa in Cattedrale, nella festa della Madre di Dio.

Don Maurizio Fabbri Vicario Vescovile

vescovoLambiasi

E’ il Vescovo il ministro ordinario della Confermazione. E’ lui che dopo l’adozione a figli mediante il battesimo, effonde la pienezza dello Spirito Santo.
Oggi però, col moltiplicarsi delle celebrazioni della Cresima nelle singole comunità, non sempre il Vescovo può essere presente di persona; per questo, quando si presenta la necessità, delega qualche altro sacerdote.
Ma ogni Cresimando deve, in un modo o nell’altro, avere un riferimento al Vescovo. Anche per questo a Rimini, da qualche anno, si propone un incontro con tutti i cresimandi o cresimati ed i loro genitori col Vescovo: un incontro di conoscenza e di cordiale abbraccio.
I Cresimandi di Bellaria e le loro famiglie parteciperanno all’incontro di domenica 10 marzo. L’appuntamento è davanti alla chiesa cattedrale alle ore 15.
Inizialmente l’incontro avverrà separatamente (genitori e ragazzi) per poi concludere tutti insieme in cattedrale. Concluderemo verso le ore 17.

L’invito del Vescovo ai genitori: lettera genitori cresima 2013.

La lettera ai ragazzi: lettera 2013 cresimandi.

Liturgia

Vaticano

Il Santo del giorno